Digital Printing: problemi di asciugatura

4° forno Contiweb per Vprint
2 April 2020
4° forno Contiweb per Vprint
2 April 2020

Da Clemens de Vroome, Tecnico Sviluppatore Senior di Contiweb

In un blog precedente Rob Bosman ha spiegato perché la riumidificazione é importante nel stampa digitale a bobina. Qui affrontiamo qui precisamente i problemi che possono presentarsi se questo passaggio chiave viene saltato.

Vari problemi si generano a seguito asciugatura di un supporto stampato in digitale, numericamente ne elecnhiamo 4 ricorrenti. L’alta temperatura porta perdita di umiditá che consegue in diminuzuione della qualitá. Qui approfondiamo queste problematiche e cosa si puó fare per risolverle.

Piattezza delle segnature

Un problema chiave é la perdita di piattezza delle segnature, che occorre in virtú dell’assorbimento dell’umiditá dopo la stampa. Siccome i bordi della carta sono esposti all’atmosfera essi assorbono umiditá distorcendone la linearitá, causando l’effetto ‘’onda’’ per cui la segnatura non rimane stesa.

Arricciatura (curling)

I bordi del materiale stampato si arricciano verso l’alto o il basso. In generale, la banda si arriccia verso il lato ove c’é piú acqua, sottforma di inchiostro applicato. Ció é dovuto al fatto che la carta viene stampato su un lato, poi asciugata, poi stampata sull’altro lato e nuovamente asciugata. Evitare l’effetto curling é possibile riumidificando ogni lato in maniera indiepnedente, a seconda della quantitá di inchiostro utlizzata.

Rotture nella piegatura

Chiaro che la carta deidratata é fragile e puó rompersi piú velocemente nella piegatura. Questo é uno degli indicatori piú evidenti di una mancanza di umidificazione.

Crescita del libro stampato

Una volta che il lobro viene stampato, asciugato e composto insieme con la sua coperatina stampa a foglio, si presenta frequentemente il problema della crescita. Sia le segnature che le copertine vengono assemblate e tagliate subito dopo la stampa. Col tempo, le segnature assorberanno umiditá dall’ambiente, espandendosi in larghezza. Questo perché la carta é igroscopica, cerca di bilanciare la propria umiditá a quella dell’ambiente circostante e quando le fibre della carta assorbono umido esse tendono a spessirsi piú che allungarsi, espandendosi perpendicolarmente alla direzione delle fibre. Ma quando le copertine non sonp asciugate come parte del processo di stampa, non necessitano di assorbire umiditá quindi non c’é espansione. Il risultato é che la copertina non copre piú per intero la segnatura, ció non é esteticamente piacevole e nemmeno pratico.

La soluzione con la riumidificazione

Alla percezione che la riumidificazione non é necessaria nella stampa digitale rispondiamo che é la soluzione a tutti i problemi esposti in questo blog. Il sistema Contiweb Digital Fluid Applicator (DFA) utilizza acqua del rubinetto ed un tensioattivo per fornire una riumidifcazione precisa, applicabile in maniera indipendente in bianca e volta, risolvendo molte problematiche inerenti l’asciugatura ed influenzando positivamente l’utilizzatore. Il DFA é compatibile con tutti i marchi principali di web-inkjet come HP, Canon, Océ, Screen, Ricoh.